sabato 10 ottobre 2009

Tutta un'altra storia.

video

Siccome l'operazione di smile-izzazione della Juventus dovrebbe essersi conclusa con l'addio del primo (e spero ultimo) presidente binario della storia bianconera, nel ringraziarlo per aver barattato la miseria di due scudetti più la serie B più mezza squadra della madonna in cambio di co' tanta benevolenza da parte dell'Italia (non juventina) tutta, prendiamo atto dell'avvenuta inversione di tendenza di quell'odioso sentimento popolare che tanto fece soffrire le teste di cazzo come il sottoscritto.
Mentre prima dell'espiazione ci definivano drogati, nonostante una sentenza di assoluzione passata in giudicato, oggi il modo di comunicare dei media nei nostri confronti è decisamente cambiato. Il (non) caso Cannavaro bis, infatti, non ha avuto alcuna eco su giornali e TV, a parte l'apertura di tutti i telegiornali da giovedì sera in avanti e delle prime pagine di tutti i quotidiani da venerdì mattina in avanti. Ma non, come sarebbe stato giusto e sacrosanto, per denunciare l'inettitudine della nuova e sorridente macchina organizzativa di Corso Galileo Ferraris che, ricevuta una raccomandata dal CONI con la richiesta di documentazione integrativa sull'esenzione di Cannavaro dal controllo antidoping, smarrisce la missiva e non risponde un bel cazzo di niente; bensì per raccontare che lui, Cannavaro, in effetti non ha fatto niente di male, certo, ma non diciamolo nei titoli.
Nei titoli si cita forte e chiaro - toh! chi si rivede - il doping, oltre alla possibilità che possa esserci una squalifica per il giocatore, ma forse solo una multa per la società, e si condisce il tutto con immagini e amarcord del mitico servizio andato in onda su Rai2 nel 2005, quello in cui Cannavaro veniva filmato durante la somministrazione di una flebo di Neoton. Che era sì un medicinale non proibito e quel filmato, per di più, era stato girato quando Cannavaro giocava a Parma; ma non è che loro siano lì per spaccare il capello, eccheccazzo.
E allora, per stemperare un po' gli animi e dimostrare quanto e come le cose siano davvero, finalmente cambiate, ecco in esclusiva per i lettori di Venti9 un breve trailer del dvd celebrativo che La Gazzetta dello Sport e la Repubblica, testate notoriamente sobrie e pacate nel riportare la nuda e cruda oggettività dei fatti (e scusate il doppio senso), pubblicheranno alla fine della prossima settimana, alla ripresa del campionato di serie A, in onore del capitano della nazionale Campione del Mondo.

Buona visione e forza Juve. Quella col sorriso, ovviamente.

3 commenti:

marco99 ha detto...

perfetto!

Dr R0NDI ha detto...

...alla fine di tutto questo trambusto solo una cosa non mi è ancora chiara: E'stata l'ape Maia o l'ape Magà (spero che ve la ricordiate...)?? ;)

Trillo ha detto...

Ape Maia, nessun dubbio.