lunedì 21 aprile 2008

Le persone inutili.


Sperare in questi qua sopra, è come tranciarsi le braccia con la motosega prima di iscriversi a un torneo di flipper: bisogna essere degli idioti.
Io sono stato moderatamente idiota fino a sabato, dopodiché ho capito quanto sia frustrante cercare di ricevere da altri le soddisfazioni che sei sempre stato abituato a prenderti da te.
Non devo pensare a Ricky Moon, il fortunato giornalista con la faccia da Solange che ospitò in anteprima - sulle colonne de Il Romanista - i risultati dei fantascientifici deliri dei carabinieri di Roma, con i quali si sarebbe riscritta la storia del campionato italiano di calcio.
Sempre in prima linea contro i loschi manovratori che impedivano alla maggica di dominare gli avversari, mi piacerebbe sapere cosa ha da dire oggi, il triste Luna, davanti all'evidente, conclamata e sistematica pochezza della sua squadretta al momento di ogni resa dei conti.
Se ne faccia una ragione: tre scudetti in novant'anni, compresi quelli vinti con i passaporti falsi e il cambio delle regole in corsa, valgono più di mille parole.
E' inoltre interessante constatare, sempre a proposito dell'armata giallorossa, come siano cambiati in modo a dir poco sospetto, rispetto al 2004, gli atteggiamenti di stampa e proprietà nei confronti dei possibili salvatori della patria made in USA, i quali stazionano, in attesa di una risposta, fuori dalla porta di casa Sensi.
Com'era bella la vita fino a poco tempo fa, quando papà Geronzi era ancora il capo banda di Capitalia e ci si poteva permettere di ricacciare in patria a calci in culo i magnati russi della Nafta Moska, interessati a rilevare il pacchetto di maggioranza dei beniamini di Sabrina Ferilli e Marione (nel 2004, appunto).
La sbornia è finita, ammesso che fosse mai cominciata. Anche senza Giraudo a paventare grane sul contratto Sky per avere Emerson alla Juve, il mondo reale per la Rometta pare essere tornato in fretta quello di sempre.

Soldi pochi, successi niente. Life is now.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

La Juve continuerà a vincere ma questi rimarranno sempre dietro. È nel DNA.

marco99 ha detto...

Purtroppo anche io sono senza le braccia, sto scrivendo con i piedi ora.
Affidarsi ai campioni del raccordo anulare nonchè detentori dei SETTE schiaffoni inglesi presi a Manchester è stato un grosso errore.
Daltronde è anche vero che gli indossatori hanno sempre giocato in 15 ( 11 + 4 ) per tutto l'anno. Dove non arrivavano loro ci hanno sempre pensato i 4 "fuori quota".

Antonio ha detto...

Proprio per essere cattivi, e senza voler entrare nel merito della politica, dei 3 scudetti secolari, ce ne sarebbe un altro che le male o buone lingue attribuirebbero all'intercessione del dux. Risultato viva Liedholm e farcao (in quella stagione facemmo bottino pieno contro i giallorossi compresa coppa Italia se non sbaglio. Ma non giuro!)

Anonimo ha detto...

Trillo rivendico il copyright per la definizione di "squadra inutile" ..quindi giovedì sera dal Bazza l'aperitivo lo paghi tu !

Enrico

faby ha detto...

trillo hai dimenticato di affiancare ai personaggi di cui sopra un'altra persona inutile...estremamente inutile...che anche oggi non ha perso occasione di dire la sua solita boutade settimanale sulla possibilità di agganciare ancora il secondo posto...ti lascio immaginare di chi sto parlando...

Lego ha detto...

tra i "4 fuori quota" presumo ci fosse anche quello che convalidò il gol di Camoranesi a San Siro, vero...??

a scanso di equivoci: la Juve sul campo meritò di vincere, non ho nulla da recriminare. ma sentir dire che l'Inter quest'anno è in testa grazie agli aiuti arbitrali è un non senso, esattamento come lo era quando le stesse cose si dicevano a proposito della Juve di Capello...

ma contenti voi....

Trillo ha detto...

No Lego. Contenti voi, non noi.
Perché io la penso come te, anche se quest'anno devi ammettere che con gli episodi a favore non vi ha detto male per niente.
Anche alla Juve poteva capitare di sbloccare una partita spigolosa con un rigore inesistente, ma se qualcuno si azzardava a dire che quella partita si sarebbe vinta comunque perché eravamo fortissimi, partivano le campagne di sputtanamento da tutti i fronti.
Il gol in fuorigioco di Camoranesi ha avuto il torto di materializzarsi nella partita contro l'Inter, ma nell'insieme della stagione credo che ogni tentativo di spiccare il volo, anche se questa Juve potrebbe volare al massimo come un tacchino e non certo come un falco, sia stato abbondantemente soffocato sul nascere dalle prestazioni esemplari dei Collina Boys, Bergonzi e Dondarini su tutti, ma non solo.
Non arriveremo terzi, se ci arriveremo, per colpa degli arbitri. Così come non arriveremo terzi per merito dei dirigenti handicappati che abbiamo.
Perché arriveremo terzi lo sanno tutti, compresi i pochi Lego che hanno una visione del sistema calcio un po' più realistica rispetto a quella di Ziliani, Palombo, Mensurati e Scarpini.
Il problema rimane sempre uno solo: che l'epilogo delle storie di sospetti e veleni vissute prima, è stato radicalmente diverso da quello a cui assisteremo domani.
Grazie al benestare di tutti, compresi gli handicappati di cui sopra.
Ecco perché trovo inaccettabile che Blanc se ne venga fuori, ad aprile 2008, con la frase "gli scudetti della Juve sono ventinove".
Tu non sarai d'accordo, io invece sì. Ma non è questo il punto.
Il punto è che per lui e per i suoi colleghi dirigenti col sorriso, gli scudetti sono stati prima ventisette, poi ventinove, poi forse ventotto, poi di nuovo ventisette e oggi nuovamente ventinove. Domani chissà.
Anche questo atteggiamento dovrebbe sollevare più di un dubbio sulla reale consistenza della farsa denominata calciopoli, e sulla dose di compartecipazione della banda di Torino nel concedere il nulla osta, affinché la farsa prendesse formalmente il via e si concludesse come sappiamo.

Lego ha detto...

Trillo

sugli episodi relativi all'Inter tu, ovviamente, ricordi più quelli a favore, e non per malafede ma perchè non segui puntualmente l'Inter partita per partita.
Io ricordo quelli a favore, che non enumero perchè li conosci anche tu, ed anche quelli contro, da un rigore solare negatoci a Roma sullo 0-0 (poi la partita finì 4-1 x noi e tutto passò in cavalleria, ma la decisione sbagliata rimane)al gol annullatoci ingiustamente ad Udine, al gol di Camoranesi, al rigore con il Livorno, al gol in fuorigioco di Rocchi, e così via..

e per quanto concerne la campagna di sputtanamento, mi pare che la rosea quest'anno non ci sia mica andata leggera con noi, ricordo prime pagine con classifiche "virtuali", tanto per dire..per non parlare di quanto scriveva Tuttosport...

vedi, io seguo il calcio da più di 35 anni, ed ho SEMPRE pensato che l'ultimo giudice fosse il campo. specie in una competizione lunga come il campionato, dove l'impatto di un singolo errore è meno decisivo di quanto possa essere in una finale di CL. l'unica volta in 35 anni nella quale ho dubitato del verdetto del campo fu l'anno del famoso rigore di Ceccarini, e NONper quella singola partita ma per una sommatoria di episodi a vostro favore quantomeno anomala, in termini statistici..

pertanto non ho nessun dubbio nel riconoscere che i due scudi 2005 e 2006 sono stati conquistati meritatamente SUL CAMPO dalla Juventus, così come ho detto da Agosto 2006 che lo scudo a tavolino non avremmo MAI dovuto accettarlo, in quanto non meritato sul campo.

ma il fatto che aveste una squadra di campioni, ed avreste quindi vinto comunque, non rende di per sè più tollerabili certi comportamenti di moggi, e questo son convinto che lo sai anche tu..

Trillo ha detto...

Per quanto riguarda Tuttosport, problema risolto a metà gennaio 2008. ;-)