giovedì 22 maggio 2008

Risponde Moncalvo - Parte seconda


LUNEDI' 26 MAGGIO LA TERZA E ULTIMA PARTE

Continua l'intervista esclusiva di Gigi Moncalvo per Ju29ro.com, che in questa seconda parte affronta due temi: "Calciopoli e la politica" e "Il comportamento della Società".

CALCIOPOLI E LA POLITICA

10. Guido Rossi. Una scelta personale di Petrucci o un'imposizione dalla politica? Perché proprio un ex CDA Inter quando era palese che a trarre vantaggio da Calciopoli sarebbero state Roma ed Inter? Crede che Geronzi, che si dice consigliò ai soci di Abn Amro la nomina di Rossi a legale nel caso Antonveneta, abbia avuto un ruolo?

”La “cupola” del calcio è anche quella che controlla questo paese: veri poteri forti che contano molto di più della politica, della stessa magistratura, e purtroppo anche di tutti noi cittadini messi insieme. Il potere finanziario-bancario ha bisogno del calcio, e degli scandali (creati ad arte) legati ad esso per distrarre l’opinione pubblica, per far parlare di altro, per continuare a fare i suoi giochi senza che nessuno disturbi i manovratori. Guido Rossi è un uomo del sistema, ma non solo. Geronzi non è solo un grande banchiere e il datore di lavoro di Carraro, ma molto di più. Gli intrecci sono tanti e notevoli. Se uno va a vedere qual è stata la parcella di Guido Rossi per curare la vicenda Antonveneta, impallidisce e s’incazza. Ma si domanda anche: a un signore come Rossi, che ti fattura mille dollari ogni minuto... (Clicca qui per leggere il testo completo dell'intervista su ju29ro.com).


Clicca sul pulsante qui a lato per votare questo articolo

2 commenti:

yannick75 ha detto...

Moratti sullo scudetto a tavolino:
«Non ho mai preso in considerazione l'idea di rinunciarci. Considero quello scudetto uno dei più grandi orgogli dell'Inter».

Crocifiggetelo!

Anonimo ha detto...

Che la disavventura di Lapo fosse stata organizzata per favorire John l'aveva già detto il fantomatico 'uomo nero'. Fosse vero sarebbe raggelante.