giovedì 25 settembre 2008

Plasmati da nessuno.


Quando a doversi stringere per fargli spazio era un certo Roberto Baggio, non sembrava così imbronciato come capita di vederlo spesso oggi, non appena qualcuno osa escluderlo dalla formazione titolare.
Ma se è vero che Giovinco, con quel fisichino, dovrà fare gli straordinari per trovare un posto nel grande calcio, quello visto ieri sera avrebbe certamente meritato almeno una chance delle quattro avute a disposizione dalla Juve. Quattro (dicansi quattro) punizioni dal limite sparacchiate contro alla barriera una in fila all'altra sono roba da far indispettire anche i santi; e hanno il sapore rancido dell' egoismo gratuito da parte di uno con la memoria troppo corta per riuscire a non mentire a se stesso, oltre che a tutti gli altri. E' stato - e, di questo passo, sarà sempre di più - il vero collo di bottiglia del ricambio generazionale di un reparto dove, negli ultimi venticinque anni, si sono succeduti Michel Platini, Roberto Baggio, lui e Zlatan Ibrahimovic. Al netto di Guido Rossi, questi discorsi probabilmente non lo riguarderebbero più da un pezzo, e non è un particolare da poco. Prima saprà farsene una ragione, meglio sarà per tutti.
A chi ritiene che un certo Cannavaro non debba suscitare rimpianti "perché intanto c'è Chiellini", consiglierò di farsi visitare da un bravo psichiatra ancora per un po'. La grinta e il coraggio non si discutono, ma svarioni come quello che ha consegnato un punto al Catania e la vetta solitaria agli esauriti già alla quarta giornata di campionato, non appartengono ai fuoriclasse. Ci lavori su, ne riparleremo.
A chi afferma che, dopo la cura di Calciopoli, ora finalmente l'aria esce dai fischietti fresca e profumata, dico semplicemente di andare affanculo. Il rigore su Marchionni all'inizio della ripresa, con l'assistente dell'arbitro Pierpaoli a quindici metri di distanza senza alcun ostacolo a impedirgli di vederlo, puzza come una scatola di pelati andati a male. O come un designatore pelato.
A tutti quanti i giocatori, chi più chi meno, che per un'ora e passa producono uno spettacolo mediocre ma una volta incassato il gol del pareggio creano cinquecento palle gol in sei minuti, dico che, se si mettono in fila, i prossimi ad andare potrebbero essere loro (dopo i fans di Collina di cui sopra).

A quello scherzo che il destino ha sistemato sulla panchina della Juventus, non dico nulla. Che volete che ne sappia della Juve...


Clicca sul pulsante qui a lato per votare questo articolo

32 commenti:

Gunny ha detto...

analisi perfetta, come sempre.
la misura è ormai colma, se quest'anno non si vince niente (la coppa italia appartiene al niente) sarà meglio che gli occupanti abusivi di scrivanie altrui vadano a nascondersi perchè vado a cacciarli a calci in culo.

Antonio ha detto...

Per me Ranieri non è un grande allenatore. Per me Ranieri è un buon allenatore. In assenza di grandi dirigenti, tutto fila. Il problema non è tanto l'errore arbitrale (nell'arco di una gara ci può stare). Il vero problema è la gestione della gara. Bisogna che Ranieri su questo rifletta. Pensare di imbrigliare gli avversari senza far nulla è un atto di presunzione che questa squadra non può permettersi.

faby ha detto...

è davvero deprimente vedere la juve giocare in casa contro una squadra mediocre, segnare dopo un quarto d'ora e non muovere più un dito fino quando gli avversari ti inculano (perchè può andr bene una volta, due..ma lla fine ti inculano)...
su ranieri non ho più nulla da dire..
ho esaurito gli aggettivi...(se a 10 min dalla fine invece di mettere dentro iaquinta si fa entrare tiago, allora è proprio finita)...

Scirea ha detto...

A me del pari in sè importa meno di sega.
Il problema nasce avendolo regalato al pelato dislessico interista di viale Ungheria-MIlano.
Che ha fatto giocare la sua squadra contro le Fogne nerassurde con le gambe molli come se avessero incontrato la nazionale ucraina di pompini, mentre contro di noi sembravano dei Masai all'inseguimento degli gnu.
saluti rancorosi Trillo.

Anonimo ha detto...

quando una pretendente allo scudetto nn riesce a mattere sotto il catania, allora sai che nn c'é trippa per gatti.
visto che i motivi di tanta mediocrità li hai descritti bene, tu, io tiro un sospirone mestizia e resto zitto.
Mestizia, fastidio e rassegnazione, ecco.
Fabio, Morig67

Trillo ha detto...

Pensavo a quanto è sottile il confine che separa la storia vera da quella immaginaria.
Con due sessioni di calciomercato ben fatte, saremmo già tornati punto e a capo, con i soliti piagnoni a lamentarsi per quel fallo o quel fuorigioco non fischiato, e noi a cucire l'ennesimo scudetto sulle maglie.
Questi anni 2000 sono stati e sono tutt'ora anni durante i quali si poteva fare il pieno di scudetti, con la pochezza che circola nel nostro campionato. Compreso il periodo pre-calciopoli, sia ben chiaro, a scanso di commenti para-idioti da parte del gazzettaro di turno.
Quei deficienti, oltre a svenderci tutti come rifiuti non riciclabili, sono riusciti anche nell'impresa di renderci mediocri cronici.
Potremmo essere una Fiorentina qualunque per parecchi anni. Che figata.

yannick75 ha detto...

4 punti buttati in 4 partite.

Ranieri è la causa principale e la sua colpa più grande (succede sempre) è la gestione dei cambi durante la partita.
Il cambio Marchisio-Tiago a 7 minuti dalla fine è stata l'ennesima genialata.
Andava buttato nella mischia Iaquinta, magari proprio al posto dello stesso Marchisio che da un bel pò non era più in palla o di Marchionni che era già finito nel primo tempo.

Nota positivissima: Sebastian Giovinco. E' uno spettacolo vedere questo ragazzino con la palla tra i piedi.
...se consideriamo che l'esterno sinistro non è il suo ruolo naturale, questo la dice lunga sulla stoffa del migliore calciatore italiano del futuro.
...sostituire negli ultimi minuti l'uomo più pericoloso per gli avversari è stata un'altra scelta poco sensata.

Lego ha detto...

scirea

il Catania con noi non ha affatto giocato con le gambe molli, specialmente nel primo tempo.
la partita fu decisa da episodi, soprattutto abbiamo avuto il culo di pareggiare (su autogol) subito dopo aver subito lo 0-1.

non entro nel merito di Juve-Catania perchè ieri sera ero ovviamente a San Siro, e quindi non l'ho vista.

PS: ho visto, però, una pessima Inter battere il Lecce, grazie ad una giocata estemporanea di due campioni (perchè Cruz, per me, è un campione).

la bellezza dello sport che amiamo sta nel fatto che è imprevedibile, molto più di altri...il chelsea ha perso una CL perchè Terry è scivolato sul dischetto...

Anonimo ha detto...

SPERO CHE IL TUO COMMENTO NON VOLESSE ESSERE UN ACCUSA A DEL PIERO. aLEX ANCHE IERI SERA SE HAI VISTO LA PARTITA E' STATO TRA I MIGLIORI INSIEME CON GIOVINCO(FANTASTICO) E AMAURI.....IL PROBLEMA SEMMAI E' STATO IL CENTROCAMPO(MA DOV'E' LA QUALITA'???)..POULSEN NON PRENDEVA MAI L'INIZIATIVA, AL MASSIMO GACEVA PASSAGGI DI 5 METRI PER LO PIU' ORIZZONTALI O INDIETRO...MA CHE GIOCATORE E'????...IL CAMPO POI ERA INGUARDABILE..ALMENO QUANTO I CAMBI DI RANIERI(HA FATTO ENTRARE SALIAMIDZIC SULL'1 A 1, MA XKE???E NEDVED A 10 MIN DALLA FINE..E IAQUINTA NIENTE...MA COME SI FA A FARE QUESTE CAZZATE?!?...QUESTE SONO PARTITE KE VANNO VINTE, PUNTO E BASTA, SONO PUNTI KE NON POSSIAMO PERMETTERCI DI PERDERE SE VOGLIAMO VINCERE IL CAMPIONATO. QUESTO E' IL PUNTO. POI CERTO ABBIAMO AVUTO TANTA SFORTUNA(MA TANTA TANTA)PERO' CAZZO....SIAMO LA JUVE E LORO IL CATANIA....AH DEL RIGORE NETTO SU MARCHINNI SULL' 1 A 0 FACCIAMO FINTA DI NIENTE..ORMAI Eì REGOLARE...PAZZESCO....

Anonimo ha detto...

AH RISP GRAZIE....

Effegei ha detto...

Lo appoggio al Lego :il Catania a S.Siro ha fatto la sua partita.

La differenza tra Noi e loro è che nelle 2 partite col catania,loro hanno avuto un culo spropositato (e un segnalinee con 11 diottrie),Noi un pochetto di sfiga.

Purtroppo,per noi,la differenza tra Noi e loro va oltre il discorso sfiga/culo.

Segnalo un'ultima cosa : che tristezza vedere una bandiera dell'inter (perchè questo è Beppe Baresi)essere costretto a fare il tappabuchi di murigno.Piuttosto non si manda nessuno in tv

Anonimo ha detto...

...DEL PIERO NON SI TOCCA....

Trillo ha detto...

Non so perché, ma questo Anonimo con il tasto delle maiuscole bloccate assomiglia tanto a un pirla pugliese che conosco.
Se così non fosse, mi scuso e stia tranquillo, signor Anonimo: Del Piero non si tocca. Penso che di quello si occupi Sonia (sua moglie).

Anonimo ha detto...

E' vero che ieri sera il Capitano ha tirato male tutte le punizioni, ma, a sua scusante, va detto che la barriera non era mai a distanza regolamentare. Un saluto a Trillo e complimenti per il blog (elleroi)

yannick75 ha detto...

Caro Trillo...tanto per riprendere il tema della "compagnia del biscotto"...ggi ho appreso (Christian Rocca docet) che Cobolli Conigli e Carlo Buora (vice-presidente della Telecom e a quanto pare anche dell'Inter) erano intimi amici sin dai tempi dell'Università e si allenavano insieme nei sotterranei della Bocconi per particare pugilato.
Pare che il Conigli finisse sempre al tappeto.

Anonimo ha detto...

Ciao Trillo,
ho sempre approvato i tuoi post, ma in questo scusami ma un appunto non posso non fartelo. Riguarda esclusvamente il pezzo che parla del nostro capitano. E' vero che ha tirato male 4 punizioni ieri sera, che poteva lasciarne qualcuna a Giovinco, ma quando accosti il suo nome al Buddhista o al somarone(nomignolo coniato da me al numero 8 dell'Inter, soprannome già dato a Micheal Schumacher, odiato al pari di Lcdm ben prima dell'estate 2006) quello no.Scusami ma quello no. Il primo ci ha portato una Coppa Uefa e uno scudetto non da protagonista in 5 anni, prima che Marcello e Luciano pensassero bene di dargli un calcio nel c..o a lui,Petrone e Zazzaroni. Infatti non avevano visto male data la brillante carriera tra Moratti,Gazzoni Frascara e Mazzone.
L'altro il somarone, grande campione quando c'è da battere il Rapid Vienna o il Lecce, ma nelle partite importanti nisba.
Ti lascio un video in cui il somarone non c'era, e a decidere quella partita(la partita scudetto) ci pensò il nostro capitano.

Con la speranza un giorno di capire perchè il somarone quella partita non la potè giocare...

http://www.youtube.com/watch?v=h4T7TzO3xzM

Nicola Ju29ro

Anonimo ha detto...

Ciao Trillo, non sono assolutamente un pirla ne tanto meno sono pugliese!!!e tengo a precisarlo!!!! Per il discorso sul CAPITANO non sono assolutamente d'accordo con te. Volevo solo precisarlo. Alex è unico. Hai detto proprio una cazzata, e visto cosa hai detto sul capitano riguardo alla sua carriera e alla sua prestazione di ieri sera mi verrebbe da pensare non solo che TU NON HAI NEMMENO VISTO LA PARTITA E LA PRESTAZIONE ANCHE IERI SERA DEL SUPERCAPITANO, MA ME RIMANE QUASI DIFFICILE PENSARE CHE 6 DELLA JUVE VISTO QUELLO CHE ARRIVI A PENSARE/DIRE......FORZA JUVE..

Scirea ha detto...

Calma.
Se ben interpreto il pensiero del Trillo, il problema è che DP non riesce a percepire la sua età biologica ed impedisce pertanto la normale successione di talenti al suo posto.
Non è che Platini gioca ancora...e prima o poi dovremo sostituire anche lui.
E, parere mio che coincide con quello di Trillo, se ci fosse ancora il Direttore DP sarebbe a svernare altrove.
Saluti

Anonimo ha detto...

Avrei voluto vedere il giorno in cui il capitano sarebbe stato venduto..altro che protesta da parte dei tifosi..il capitano è unico, non si discute..poi ieri sera mi sembra sia stato il migliore in campo..comunque in quell'estate 2006 una richiesta arrivò a Del Piero..non fu quella nè del Brescia, nè di Moratti, nè di una qualunque quadra giapponese o araba..fu quella di Sir Alex Ferguson..gli avrebbe dato il numero 10, e la possibilità di esibirsi nel Teatro dei Sogni..quella cattedrale di 70000 persone che si è alzata tutta in piedi per applauirlo 2 mesi fa..per intenderci Roberto Baggio all'Old Trafford non ci ha mai messo piede..

Nicola Ju29ro

Trillo ha detto...

A svernare altrove. Esattamente.
Chiedere a Lucianone e compagni i dettagli della storia, che che solo grazie a un avvocato milanese simile al Gabibbo si è trasformata da inevitabile realtà in "Sliding Doors" della storia juventina.
Su del Piero, Sivori e Magrin potremmo discutere una vita intera, ma il mio non è un attacco al giocatore in termini assoluti.
Scirea ha afferrato perfettamente ciò che intendevo dire.

Anonimo ha detto...

..TRILLO, E SOPRATTUTTO SCIREA...MI SIETE CADUTI PROPRIO IN BASSO...NON PENSAVO KE 2 JUVENTINI POTESSERO ARRIVARE A PENSARE TUTTO CIO'....RIPETO...AVETE PERSO PROPRIO MOLTI MA MOLTI PUNTI..E' UN IO PENSIERO MA PENSO KE SIA CONDIVISO DALLA MAGGIOR PARTE DEI TIFOSI BIANCONERI.....ALMENI QUELLI VERI....FORZA JUVE!!! bIG LUCIANONE HA SEMPRE DETTO E DICE TUTTORA KE ALEX E' LA FORTUNA DELLA RINASCITA DELLA JUVENTUS E LO AVREBBE TENUTO STRETTO, MA BEN STRETTO ANCHE E SOPRATTUTTO LUI.

Trillo ha detto...

Non è così, che ti piaccia o no.
Se poi ti venisse anche di metterci un nome, in fondo ai tuoi commenti, sarebbe carino.
Spero di non cadere ancora più in basso per questo.

Scirea ha detto...

Ora mi sono scocciato.
Allora:
- me ne fotto del pensiero dei milioni di omologati Juventini che inneggiano la domenica a Ranieri.
- Moggi dice una cosa e ne pensa altre dieci (ha mentito anche al Dottore sulla cessione di Vieri)
- ci ha già pensato il presidente dissociato ad etichettarmi come tifoso di serie C, figurati se mi frega qualcosa se qualche curvaiolo pensa che io nontifijuvemminchia...
-(scusate il maiuscolo) LA MIA JUVENTUS ERA UNA COSA SERIA. LA COSA ATTUALE MI GENERA UNA TALE RABBIA NELLA SUA MEDIOCRITA' DA DOVER RICORRERE A QUINTALI DI ANTIACIDO.
E' chiaro o devo fare un disegno?
scusa Trillo se occupo lo spazio per inveire.

Masino ha detto...

Non ho visto la partita col Catania, ho solo letto i commenti sul giornale, il 6 sulla pagella di DP e' ormai come il voto che il professorino di turno DEVE dare al figlio asino del preside. Ho difeso DP dagli attacchi di tutti, in anni ed anni di onorata carriera di tifoso di serie C ma questo non significa che quando DP gioca male non lo si deve dire. DP non e' intoccabile, e' un grande giocatore che troppe volte non ha fatto la differenza, specialmente a tu per tu coi portieri. Panta Rei...and by the way... grande Trillo, come al solito hai centrato il bersaglio.

Anonimo ha detto...

Premessa: quando DP deciderà di smettere, gli faremo un monumento.
Ciò però non significa che anche quest'anno debba essere onnipresente e togliere spazio all'emergente Giovinco. Concordo pienamente con l'analisi del Trillo, il tempo passa per tutti e bisogna farsene una ragione. Vorrei ricordare che un certo Platinì nel 1987 all'età di 32 anni decise di smettere e avrebbe potuto dare ancora il suo apporto alla causa bianconera. Sempre forza Juve. Fulvio.

Trillo ha detto...

Bene, mi piace quando la discussione si alimenta aprendosi a tutti i punti di vista.
L'unica pecca: questa pagina di commenti al post di oggi sembra presa pari pari da un topic di Interfans durante il periodo pre-farsopoli.
Una volta non esistevano questi problemi; fra noi gobbi, intendo. :-))

valepiùdiunpicassolamagliasporcadiberce ha detto...

Sono ancora troppo incazzato a distanza di più di 24 ore dalla fine di Juve Catania.
Vedere in diretta il penoso siparietto rappresentato da Beppebaresi che ringraziava Zenga per il favore ricevuto mi ha dato l'esatta percezione di quanto purtroppo siamo caduti in basso...
E' vero, Trillo, una volta questi problemi tra noi gobbi non esistevano. Credo anch'io che siamo diventati la nuova Udinese e chissà per quanto tempo lo rimarremo.

Anonimo ha detto...

Scusate, ma DP sta per Double Penetration???

Perchè io sarei si juventino, ma preferisco quella roba lì

Trillo, detto da un pugliese, probabilmente mona (non pirla) così capisci l'allocazione geografica, sono d'accordo con te.

Antonio

Lego ha detto...

se aggiungo la dichiarazione di Cobolli (o era di Gigli....?? boh) che ha dichiarato di tifare Milan x domenica sera, vi incazzate tanto??


scherzi a parte: mai avrei immaginato di udire il presidente della Juventus dire una cosa simile.

Scirea ha detto...

Lego
una domanda extra calcio
tu sei il Lego che scrive sul blog "Petrolio"?
grazie
se hai voglia

Lego ha detto...

scirea

no, non sono io..

ciao

Scirea ha detto...

Lego
grazie.
fine OT
scusate.