domenica 19 ottobre 2008

Fuochi fatui.


E chi l'ha detto che a Napoli non c'è più la spazzatura?
Io ieri sera ne ho vista parecchia, specialmente in tribuna d'onore, in panchina, negli spogliatoi, sul pullman, all'aeroporto, e via via fin sopra alle nuvole. Destinazione Torino.
C'è che di napoletano quella spazzatura non aveva un bel niente. Era tutta roba giunta poche ore prima dal nord, anche se camuffata da gente seria, roba vera, roba tosta, com'era sempre stato fino a due anni e mezzo fa.
Il coma è irreversibile, parlare di questa società non ha alcun senso. Qualsiasi cosa facciano, ormai, non rappresenta nemmeno più una concausa dello sfascio. Tutto ciò che fanno, tutto ciò che dicono, è solo il corollario a quanto non si poteva non prevedere, perché lo sfascio, appunto, è alle spalle.
Restano i fuochi fatui, tipici dei cimiteri o delle discariche, quando però il grosso del lavoro, per così dire, è già stato fatto, e non si può più tornare indietro.
Sei mesi trascorsi ai piedi del Vesuvio nel 2001, mi chiedo, rendono un gol in quel momento prezioso come l'aria indegno di essere festeggiato? Amauri che segna e non esulta, dopo giorni e giorni di proclami ossessivamente ripetuti da Cobolli Gigli, Blanc, Ranieri, Del Piero e soci su un gruppo unito e più che mai solido, è spazzatura.
Sostituire Del Piero con De Ceglie nel bel mezzo di una battaglia da vincere a tutti i costi, è spazzatura.
Dichiarare che la Juve non sia in crisi, dopo la seconda sconfitta consecutiva e la miseria di due punti nelle ultime quattro giornate di campionato, è spazzatura.
Aggirarsi negli spogliatoi al termine della (di)partita sorridendo, a mo' di animatore Valtur, come se la vera e unica missione di questo rimasuglio avariato della squadra più forte e odiata d'Italia fosse quella di rendersi simpatica, è spazzatura.
Alle 23.32, quando la spazzatura stava per salire sull'aereo che l'avrebbe portata fin sopra alle nuvole, un amico mi ha inviato questo messaggio:
"La serie B, la parte destra della classifica, 6 gol fatti in 7 partite, 11 giocatori infortunati, un allenatore che toglie Del Piero e mette De Ceglie, queste umiliazioni le abbiamo subite solo con queste merde di dirigenti... a proposito, vuoi un biglietto per Juve - Real? Ti do il mio. Il prezzo c'è..."

E' stato il meno rancoroso fra quelli che ho ricevuto. Gli altri li tengo per me, non mi va di infierire.


Clicca sul pulsante qui a lato per votare questo articolo

13 commenti:

Nemo ha detto...

Caro Trillo Ti scrivo, così mi distraggo un pò ...
Era già tutto previsto ...
Tralasciando le canzoni, Ti premetto che non ho visto la partita.
Si non l'ho voluta guardare, in quanto mi dispiace vedere la nostra Juventus perdere, soprattutto quando “spero” che perda. Non sobbalzare sulla sedia! Ma ritengo che solo toccando il fondo (guardate, compari juventiniveri, che ancora non l’abbiamo – anzi L’HANNO – toccato) possa cambiare qualcosa.
Comunque ero certo che si sarebbe perso. Era evidente. Ma da ciò che hai scritto vedo anche che il tecnico vi ha voluto mettere la firma: De Ceglie per Del Piero “per aiutare il centrocampo”. Non c’è male. Sembra una comica. Vedo poi il titolo del giornale marrone: “Indifendibili”.
Mah! Meglio tardi che mai. (ma Ti chiedo: secondo Te come mai questo cambiamento?) vediamo di riordinare le idee.
1) Si sta ripetendo – in altra salsa – ciò che avvenne nel 1990 con l’Emetico (dico giusto?) “direttamente” in cattedra (oggi lo è “per interposta persona”): Maifredi/Bendoni = Ranieri/Blanc.
2) Tutta la stampa e Tv “di regime” persegue un obbiettivo: far digerire agli juventini il taglio dei testicoli. Mi spiego. Ora devono far passare che la Juve è squadra da scudetto ecc. ecc.; che Ranieri è un ottimo (non dicono “grande” perché sarebbe proprio troppo) allenatore; che vi sono stati troppi infortuni. Tutti sono buoni e comprensivi. Ora. Per es. l’esaltazione del buon Giovinco è ridicola. E’ senz’altro un ottimo giocatore, ma non ha nulla – ma proprio nulla – a che vedere con Baggio o Del Piero alla sua età (senza arretrare a Causio, Anastasi o Bobbygol a 20 anni). Il mettergli in testa di essere un Messi (!) gli farà solo del male. Potrà essere un nuovo Galderisi ma meno attaccante (e comunque non è poco): ecco questo si. Ma tutto ciò è fatto per “sodomizzare mentalmente” gli juventini (non “…veri”).
3) La verità è un’altra. Questa squadra – se i vecchi “moggiani” non giocano al 110% - è da 8°/10° posto, più o meno. Stop.
4) Ripeto, questa società secondo me ha un solo scopo: arrivare sempre ai preliminari di champions per poi entrarvi (cosa non complicatissima per la normale scarsità degli avversari) sino a quando lo stadio sarà fatto (stadio che fu “pensato” da Giraudo: ndr.). A quel punto la società potrà essere venduta “bene”.
5) Se quest’ultima ipotesi non è valida, allora non rimane che ritenere che gli attuali “capi” siano in preda a follia.
6) Bastava leggere ciò che ha detto Moggi: il bravissimo (questo sì: fuoriclasse no!) Amauri (che adesso spacciano per il nuovo Ibrahimovic della juve (sic): sempre per far digerire il taglio di cui sopra!) NON serviva. Bastava non SVENDERE Mutu (acquistato a zero euro dal “cattivo”, e spendere i soldi – CHE COMUNQUE C’ERANO !!! – in modo non demenziale, acquistando un grande difensore centrale (per sostituire Cannavaro); un grande centrocampista d’ordine (per sostituire Emerson) ed un forte laterale (per sostituire Zambrotta: o riprenderlo). Con 30/40 milioni si faceva. STOP. Il resto sarebbe venuto dopo e per contorno.
Concludiamo.
Questa squadra non è da serie B. Questa squadra non è da scudetto. Questa squadra sta nel mezzo. Proprio come i testicoli (tagliati) di cui sopra.
Ma come si può pensare che un amministratore che non ha mai frequentato il calcio possa fare da direttore sportivo a questi livelli (!!!) “insieme” ad un bravo e simpatico giovanotto che andava a prendere i sigari al “cattivo”? Ma la gente non si rende conto del perché Lippi non ha voluto saperne di tornare alla Juve? Dopo essere stato all’Inter (che era come ora la ns. juve) non voleva ripetere il film. Ecco perchè. Altro che “il figlio sotto processo”: ora non è in nazionale?
Mamma mia che brutta roba che sta succedendo alla grande Juve.
Ciao Trillo.
Nemo

Antonio ha detto...

Che dolore!
Riacutizzato dalll'editoriale del De Paola sulla "marone" dove scrive: "Ribadiamo: un giornale non orienta, un giornale racconta e riporta notizie." E' per questo che chiede la testa dell'allenatore(?), l'unico a suo dire, responsabile dei risultati di questa Juve.
Come direbbe Cesare Cesaroni: "Che amarezza!!!"

Trillo ha detto...

E per integrare il tuo bellissimo commento, caro Nemo, aggiungo una frase molto sintetica della nostra condizione di tifosi portata in firma sui forum da Fabiano, un altro juventinovero:
"E' successo spesso agli italiani di trovarsi con quattro palle al culo senza di discernere quali son le proprie".
Così, giusto per restare in tema di testicoli. E di juventini.

BN29 ha detto...

Mi viene da vomitare......

Trillo ha detto...

Fatti un Plasil intramuscolo. E poi guardati la faccia di Massa sul podio cinese, dov'è salito sul secondo gradino anziché sul terzo solo perché il suo compagno lo ha lasciato passare.
Ti sentirai un pochino meglio. Solo un pochino, ma meglio.

faby ha detto...

ciao a tutti, ti stringo idealmente la mano trillo...sono perfettamente d'accordo con te quando dici che tutto ciò è semplicemente spazzatura...
se mi permetti aggiungo una cosa:
è spazzatura sentire il cantante dire "non siamo in cirsi..mi sento sicuro"...
PER FAVORE, ANDATEVENE...

marco99 ha detto...

Hai già riassunto molto bene tutto e quindi non voglio ripetere l'elenco interminabile di nefandezze a cui abbiamo dovuto assistere ieri sera.
Martedi, temo, sarà posata l'ultima pietra, l'ultima umiliazione sopra il cadavere, perchè di questo si tratta, della Juventus.

Anonimo ha detto...

il rancore che provo per qs manica di pagliacci sta salendo a livelli davvero pericolosi.
Odio qs stronzi che si spacciano per dirigenti od allenatori.
Sento più fastidio oggi che quando ci mandarono in B.
Il loro progetto se lo devono mettere ne culo e levarsi in fretta dai coglioni.
VAFFANCULO
Fabio Morig67

Scirea ha detto...

Vorrei restare con loro giusto il tempo di un caffè.
Non ne prenderebbero altri per lungo tempo.
Non spreco nemmeno un filo di fiato per insultarli.

Anonimo ha detto...

Ciao Trillo,
si hai ragione che solo Massa sul secondo gradino del podio mi fa sentire un pò meglio.
Io alla nostra spazzatura non penso più. Penso solo a come si saranno potuti sentire ieri sera davanti allo scempio,Andrea Agnelli e Roberto Bettega...loro si che sono Ju29ri...

Nicola Ju29ro

Effegei ha detto...

Pensieri sparsi qua e la

1)per me non siamo in crisi. il terzo posto è sempre li a portata di mano. vinciamo 2 partite e siamo li. il problema è : che ce ne frega del terzo posto?

2)Amauri non ha esultato per rispetto nei confronti dei tifosi del napoli : cioè,io se faccio un gol in una partitella scapoli ammogliati esulto come tardelli in spagna. sto qua si scusa. Si vede che ci tiene da morire a far gol per la juve

3)Knezevic...AHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHHAAHH

4)Vincevamo perchè Moggi telefonava agli arbitri.Mica perchè avevamo in squadra ibra (e prima di lui zidane,ferrara,montero..ecc...ecc.) : uno che se fa gol,anzi 2,anche se stai giocando di merda,buttando palloni alla sperindio....

Anonimo ha detto...

Da bambino ho avuto una febbre

Mi sentivo due mani come palloni

Adesso provo di nuovo quella sensazione

Non so spiegartelo, non capiresti

Questo non sono io

Sono diventato piacevolmente insensibile

Da comfortably numb dei pink floyd


Parlando della juve non riesco ad essere sereno ed equilibrato come invece mi capita ( fortunatamente!!) in altri ambiti della mia vita quotidiana.
Scusatemi, ho sbagliato: non riuscivo. È questo il progetto al quale fanno riferimento quei 4 impiastri che sono alla guida della Juve in questo momento.
Mi vogliono rendere piacevolmente insensibile.
-------------------------------------------------------------
La sconfitta di sabato non c’entra niente, è il film di questi anni che mi lascia interdetto.
Una riedizioni di trash movie, filmetti di serie b appunto, situazioni paradossali, grottesche dalla quali prendere le distanze.
Non può essere vero, è tutto falso, fake, taroccato.
Non è giusto neanche infierire e non vale la pena continuare a ricordare la quantità incredibili di errori che hanno commesso.
Solo una cosa mi viene da dire e la dico a tutti, proprietà, dirigenza,staff tecnico e giocatori: siate responsabili.
Non è un disonore ammettere i propri limiti e dare le dimissioni, non è un disonore ammettere che non si ha alcuna passione per questa squadra e vendere, non è un disonore accomodarsi in panchina è riconoscere che gli anni migliori sono ormai alle spalle o accomodarsi in panchina e ringraziare di appartenere anche solo come seconda linea ad una squadra come la Juve.
Per una volta dareste prova di amare davvero questa squadra.

Trillo ha detto...

Grazie per il commento, caro Anonimo.
Volesse il cielo...