lunedì 18 febbraio 2008

Juventini veri.




Tombola!
In un incontro avvenuto alla redazione del Corriere dello Sport, il Mimo ha candidamente affermato ciò che vi riservo la sorpresa di scoprire visionando il filmato qui sopra, scovato su You Tube da un utente del forum j1897.com e ripreso da andrealoca sul blog di ju29ro.com.
Ovviamente nessun organo di informazione si è preso il mal di pancia di pubblicizzare la cosa, nonostante la tavola rotonda si sia svolta quasi tre mesi fa, lo scorso dicembre 2007.
Il passaggio più allucinante (anche se conferire un ideale primo premio ad un pensiero - tra i tanti - del presidente senza senso Cobolli Gigli, sarebbe proibitivo anche per la Commissione per il premio Nobel), è quello dove il Mimo rivela di avere preso atto della necessità di bere l'amaro calice della serie B, a prescindere dall'esistenza di elementi oggettivi che la giustificassero, dopo lunghe telefonate intercorse tra lui e Alessandro Vocalelli, direttore del Corriere dello Sport. Sì, avete capito bene: il direttore di un quotidiano sportivo.
Sappiamo bene, specialmente dopo la dichiarazione fatta da Sepp Blatter il 23 dicembre scorso, che la parola definitiva in merito alla necessità di desistere da qualsiasi proposito di ricorso contro le sentenze di calciopoli fu detta dall'emetico di Maranello amico degli Onesti. Non siamo così ingenui da non capire, specialmente avendo studiato bene la materia in tutti i suoi risvolti più o meno vicini al calcio, che di cattivi consigli alla dirigenza col sorriso di Corso Galileo Ferraris ne arrivarono a bizzeffe, in quei giorni, e da più parti.
Il fatto che però il Mimo - evidentemente privo dei requisiti minimi di intelligenza che dovrebbero appartenere al presidente di una società con decine di milioni di tifosi nel mondo - riveli un particolare così agghiacciante, avendo poi la pretesa di convincerci a voltare pagina senza nulla pretendere, rende ancora più imperdonabile e inaccettabile l'epilogo (anzi il capitolo, mi auguro) di quella storia di mezza estate.
L'amichevole, o fraterno, o magari solo freddo e disinteressato consiglio di accettare un'ingiustizia colossale - e la conseguente distruzione del sogno di tanti appassionati - non giunse quindi da un'autorità sportiva o politica, bensì da un giornalista. Tanto per dimostrare, a chi ancora avesse dei dubbi in merito, quale sia stato il peso specifico della disinformazione (carta stampata, TV e radio), nello svolgimento di quella Santa Inquisizione del calcio, il cui copione fu scritto e portato a termine in fretta e furia, ma con precisione chirurgica.

Buona visione.

7 commenti:

Yuri ha detto...

NON HO PAROLE ! Siamo in mano ad un cerebroleso !

kora ha detto...

http://img267.imageshack.us/img267/3880/parladasolagz4.jpg

kora ha detto...

Penso che l?avvocato abbia espresso ciò che penso on quell'immagine. Vade retro badoglio

Roberto J29 ha detto...

E la prima parte del seguente video del Cobolli a proposito di Ibra all'inter?:

http://www.youtube.com/watch?v=m1yCdt4ASDQ

....il presidente della Juve che precisa e premette di non essere un tifoso dell'inter.....senza parole, altro che mal di pancia!

Anonimo ha detto...

weh, ma davvero nn ha trovato uno che gli abbia detto "presidente, testa di c***o, vedi di levarti dal ca**o che ci fai solo una cortesia"? che fortuna sfacciata........

che nervoso! la sensazione é che con gente coi coglioni, avremmo ribattuto colpo su colpo e ritirato tutta la merda addosso alle merde antijuventine.
Morig67

Trillo ha detto...

Praticamente hai usato un sacco di perifrasi e giri di parole. Ma cosa intendi dire, di preciso, al presidente? :-)))

Scirea ha detto...

ho trovato solo oggi la forza di vederlo.
mi sono rovinato il fine settimana e quel poco di fegato che mi rimaneva.
vi odio con tutte le mie forze maledetti.