giovedì 27 settembre 2007

Il problema era il telefono.



Moggi parlava al telefono con il designatore Bergamo. Dalle intercettazioni telefoniche gentilmente offerte alla stampa non emerge alcun illecito sportivo (art. 6 c.g.s.): lo dicono le sentenze di calciopoli, non lo dico io (i minorati e gli ignoranti che ancora credono il contrario, se le vadano a leggere una buona volta: sono sul sito ju29ro alla pagina download).
Il designatore dichiara a più riprese che a chiamarlo erano tutti i dirigenti, nessuno escluso, ed in particolare Giacinto Facchetti. Facchetti è morto e non può più parlare, Bergamo rincara la dose chiedendosi sarcasticamente come mai le intercettazioni tra lui e Facchetti non esistano. Per il popolo bue Bergamo è un bandito, quindi non interessa a nessuno. E poi non si infangano i morti, ma che scherziamo?
Collina, Meani, Galliani (sempre secondo le intercettazioni di cui sopra) si incontravano nel ristorante di Meani nel giorno di chiusura per parlare non si sa di che cosa. Probabilmente di figa. Totale: Collina è il nuovo designatore arbitrale.
Ieri sera a Palermo il Milan subisce un gol viziato da un fallo di mano abbastanza plateale di Amauri. Quando ad arbitrare è il mitico Farina della sezione di Novi Ligure, è normale che ci sia casino, ma questo è un altro discorso. Farina sta all'arbitrare bene come Galeazzi sta all'anoressia. Apriti cielo.
Quello che in fondo non ha mica ammazzato nessuno (foto) arriva davanti ai giornalisti e dice che così non va bene. Sono già due domeniche che la sua squadra è vittima degli errori arbitrali, che lui non capisce perchè certi errori vengano commessi. Dice anche che a questo punto non ci sta più e che quindi ne chiederà conto al designatore in persona, il cavallo di razza senza criniera.
Ecco dov'era il problema! Moggi era troppo figlio del futuro, con la sua mania di telefonare, mandare sms, mms, schede sim, schede gnam, cip e ciop, spic e span.


Bastava parlarci di persona dopo averlo velatamente intimidito a mezzo stampa, con il designatore. Non sarebbe successo un cazzo.

2 commenti:

Yuri ha detto...

Beh se per "alcune regolari operazioni di calciomercato" , come lo Zio Fester le ha definite ,non si può accusare di aver ammazzato qualcuno , per un paio di sviste arbitrali si può scomodare sua "santità" il designatore arbitrale la stampa , i media e l'opinione pubblica Calciopolina ?

Alla Juve tra rigori non dati , gol annullati , fuorigioco ecc. è già andata peggio........non ho ancora sentito un lamento da Corso Ferraris nonostante "La compagnia dello smile" ne abbia ben donde.........

Alla quinta di campionato mi sembra di sentire già troppi piagnistei da chi già sente il puzzo dello stantito........

Zio Fester un solo consiglio.......A.....FANCULO !!!

Con affetto

Anonimo ha detto...

scusate dopo moggiopoli la piega del calcio italiano... non si dovrebbe parlare di malafede...

ops forse nn è cambiato nulla... collina e compani sono e saranno sempre scarsi

ops nn è che per caso ci sia un'altro moggi in giro? magari esaurito? ho pelato?