martedì 11 settembre 2007

Stavolta vincerò comunque.


Quando i giornali erano compiaciuti nel mettere tra gli scandali (?) di calciopoli il goffo tentativo di Alessandro Moggi di trombarsi Ilaria D'Amico sotto la Tour Eiffel, nessuno faceva appelli alla forma e tanto meno all'etica. Vero Fassino?
Come al solito, nel Bel Paese sono brutti cattivi e puzzoni solo gli altri, basta che non mi facciano fare brutta figura e non mi tirino dentro alle loro questioni.
Punta di diamante di questo mini-attacco da terza categoria è Luca Cordero ecc. ecc., l'uomo nel bagagliaio. Non si arrende di fronte all'ipotesi che spiare non sia poi così grave. O meglio, non è grave affatto se lo fa Massimo l'ecologista di Milano, il padrone esaurito degli esauriti che compra giovani punte brasiliane alcolizzate con i soldi fottuti a tutti noi dalle bollette dell'Enel. Se lo fanno i rivali della McLaren, allora no, lui non ci sta più.
Ebbene, per quanto mi riguarda io vincerò comunque, stavolta. Se la scuderia anglo-tedesca sarà assolta, vorrà dire che spiare non è reato, dunque l'uomo nel bagagliaio avrà fatto tanto rumore per nulla e la Ferrari se ne stia muta e rispettosa delle scelte della giustizia sportiva. Se sarà condannata, al contrario, vorrà dire che davvero la non difesa della Juventus nel processo farsa dell'anno scorso è stata pensata, scelta, pesata, deliberata. E la Ferrari esulti di un successo ottenuto nei tribunali, arrivando prima avendo fatto la terza, esattamente come gli esauriti di Milano.
L'unico vero rammarico, per me, è che certi morti con la erre moscia non possano tornare un'oretta qui nel mondo dei vivi, magari con una saldatrice e un bel paio di tenaglie, come dice il boss Marsellus Wallace in Pulp Fiction (foto).

Allora sì che uomini come quello nel bagagliaio dovrebbero iniziare a correre, altro che le gazzelle ogni mattina in Africa...

1 commento:

Ale ha detto...

Trillo
quoto parola per parola, cattiveria nascosta compresa, i tuoi pensieri di viaggio.
Se gli inetti della diligenza in corso Galfer avessero 1/10 della nostra rabbia avremmo già la 3° stella e buttato in B i meravigliosi ed i perdenti.
Ciao.